Be Authentic

Esplorando il Fascino del Rabo de Galo con un Twist Siciliano

Se sei un appassionato di cocktail, preparati a scoprire una gemma nascosta del Brasile: il Rabo de Galo. Questo drink, caratterizzato da un colore e un sapore intensi, è un aperitivo perfetto per chi ama il  Negroni ma con un tocco unico. L’aggiunta di cachaça invecchiata in legno di amburana conferisce al Rabo de Galo un finale di camomilla che lo distingue nettamente da altri cocktail. In questo articolo esploreremo la storia, la ricetta originale e le numerose varianti di questo affascinante cocktail brasiliano, con un focus su una versione particolarmente interessante che utilizza il Liquore Paesano al Carciofo, creando una fusione tra la tradizione brasiliana e i sapori tipici della Sicilia.

Le Origini del Rabo de Galo

La nascita del Rabo de Galo risale agli anni ’50, quando la famosa azienda italiana Cinzano decise di aprire uno stabilimento a San Paolo del Brasile. All’epoca, la cachaça, una acquavite di canna da zucchero, era il distillato preferito sia dai brasiliani che dagli italiani emigrati. Per lanciare il proprio vermouth nel mercato brasiliano, Cinzano ebbe l’idea di combinare il vermouth con la cachaça, creando un cocktail ideale per l’aperitivo: il Rabo de Galo. Per promuovere il drink, Cinzano produsse bicchieri speciali con le dosi esatte dei due ingredienti stampate sopra.

Diffusione e Successo del Cocktail

Il Rabo de Galo è diventato rapidamente popolare in tutto il Brasile, con varianti diverse a seconda del bar: alcuni usano cachaça invecchiata, altri aggiungono Cynar o bitter. La vera spinta verso la fama è avvenuta nel 2017, grazie alla competizione organizzata dal celebre bartender brasiliano Derivan Ferreira de Souza in Portogallo. Questo evento ha contribuito a far conoscere il Rabo de Galo a livello internazionale, simile al successo della Caipirinha, anch’essa promossa da de Souza. Grazie al suo impegno, il Rabo de Galo è stato inserito nell’ultima lista ufficiale dell’IBA.

Il Significato del Nome

Il nome “Rabo de Galo” significa letteralmente “coda di gallo” in portoghese,  ed è stato scelto dai responsabili del marketing di Cinzano per tradurre il termine inglese “cock-tail”. Questa scelta si è rivelata semplice ed efficace, contribuendo alla diffusione del drink in Brasile. La parola “cocktail”, invece, ha origini controverse, ma una delle teorie più accreditate è che derivi da “cock-tail” per i colori vivaci dei primi cocktail che ricordavano proprio le code dei galli.

La Ricetta Originale e la Versione IBA

L’originaria ricetta del Rabo de Galo prevedeva 2/3 di cachaça bianca e 1/3 di vermouth rosso (ovviamente Cinzano). Tuttavia, nel corso degli anni, la ricetta è stata modificata e perfezionata, arrivando alla formulazione adottata dall’IBA.

Ricetta IBA del Rabo de Galo

  • Tecnica: Build
  • Bicchiere: Tumbler basso
  • Ingredienti:
    • 60 ml di cachaça
    • 20 ml di vermouth rosso Cinzano
    • 15 ml di Cynar
    • 2 gocce di angostura (opzionali)
  • Garnish: Twist di arancia

Le Numerose Varianti del Rabo de Galo

Il fascino del Rabo de Galo risiede anche nella sua versatilità. Numerose varianti sono state create nel corso degli anni, ognuna con un tocco unico. Tra i suggerimenti dell’IBA:

  • Provare diverse varietà di cachaça presenti sul mercato.
  • Sostituire il vermouth con un Porto per un tocco portoghese.
  • Infondere il vermouth con tè Lapsang Souchong.
  • Usare un bitter al cioccolato invece dell’angostura.
  • Provare Cynar 70 al posto della versione classica.

Una Variante Interessante: Rabo de Galo Twist on Classic

Una delle varianti più affascinanti del Rabo de Galo è quella che utilizza il Liquore Paesano al Carciofo. Questa versione, chiamata “Rabo de Galo Twist on Classic”, aggiunge una dimensione aromatica unica al cocktail, rendendolo ancora più intrigante e complesso.

Ricetta del Rabo de Galo Twist on Classic

  • Bicchiere: Tumbler nude 
  • Liquore Paesano al Carciofo: 3 cl
  • Cachaça Amburana: 3 cl
  • Vermouth rosso: 3 cl
  • Decorazione: Scorza d’arancia

Note di Gusto

  • Intenso: Il sapore pieno e ricco della cachaça invecchiata.
  • Aromatico: Le note distintive del liquore al carciofo Paesano.
  • Sentori di camomilla: Il retrogusto unico conferito dall’invecchiamento in legno di amburana.

Un’Icona Cinematografica

Il fascino del Rabo de Galo ha ispirato anche il cinema. Nel 2015, il cocktail ha dato il titolo a un film indipendente dei registi brasiliani Jonathan Van Thomaz e Moira Lacowicz. Il film racconta le storie di alcuni personaggi particolari che frequentano Rua São Francisco a Curitiba, una strada nota per la sua vivace vita notturna.

Abbinamenti Gastronomici: Piatti Brasiliani e Dolci

Il Rabo de Galo si abbina splendidamente con piatti tipici brasiliani come il churrasco e la moqueca (stufato di pesce). Inoltre, per un contrasto interessante, si sposa bene con dolci al cioccolato o al caffè, offrendo un’esperienza gustativa completa e appagante.

Conclusione: Un Cocktail da Provare

Il Rabo de Galo è un cocktail che merita di essere scoperto e apprezzato. Con il suo sapore ricco e il retrogusto unico conferito dalla cachaça invecchiata in legno di amburana, rappresenta un perfetto esempio della cultura e della tradizione brasiliana. Ora che è stato incluso nella lista ufficiale dell’IBA, non c’è dubbio che vedremo il Rabo de Galo sempre più spesso nei bar di tutto il mondo. E per chi cerca un twist particolare, il Rabo de Galo Twist on Classic con Liquore Paesano al Carciofo offre un’esperienza unica e aromatica. Quindi, la prossima volta che cerchi un aperitivo nuovo e intrigante, prova un Rabo de Galo o una delle sue varianti e lasciati trasportare dal suo fascino brasiliano.

GLi articoli più recenti

Ti potrebbe interessare anche...

Il carciofo siciliano: curiosità storiche, benefici

Carciofo siciliano: curiosità, benefici e impieghi 

Melograno aperto su fondo rosso

Il Melograno può salvarti e migliorarti la vita!

Carciofo: Origine, Storia e Cultura

variety of vegetables on black background

Le Ricette con il Carciofo